Segreteria: Regolamento interno

DISPOSIZIONI GENERALI:

  • L'accesso alle linee di tiro e l'uso delle armi è consentito solo a tutti coloro i quali siano in regola con il tesseramento per l'anno in corso.
  • Possono usare armi impieganti solo palla piombo, prive cioè di ogni blindatura, sia parziale che totale.
  • Tutte le armi devono essere caricate con massimo 5 (cinque) colpi.
  • Tutte le armi devono essere sempre puntate verso i bersagli, senza eccezioni.
  • Quando non vengono impiegate per i tiri, le armi devono essere tassativamente SCARICHE, APERTE e POSTE sul bancone di tiro, oppure nella valigia.
  • E' vietato maneggiare le armi fuori dalla linea di tiro, se non dietro controllo ed autorizzazione del personale del poligono in servizio.
  • Le indicazioni ed i comandi del personale di poligono (Direttore di Tiro, Vice Direttore di Tiro e Commissario di Tiro), devono essere tassativamente eseguiti per la sicurezza delle persone e delle strutture che si trovano in poligono.
  • E' opportuno ricordare che danneggiamenti a cose o persone danno luogo a responsabilità penali, civili (oltre che disciplinari interne), severamente punite dalla legge.
  • L'accesso alle linee di tiro dà regola di diritto a permanere sulle stesse per un tempo a discrezione del tiratore. Nel caso però, che tutte le linee siano occupate e che i tiratori, eventualmente sopravvenuti lo richiedano, il tiratore presente sulla linea da più tempo, dovrà abbandonarla.
  • E' vietato sparare su oggetti che non siano i bersagli di carta o altri indicati dagli Istruttori.
  • Il cambio di bersagli avviene, di norma, per 5 minuti ogni 20 nell'arco di un'ora.
  • Tutte le cartucce acquistate in poligono devono essere consumate in esso.
  • Durante il cambio dei bersagli (segnalato da uno squillo del campanello, dalla luce rossa e dalla voce dell'Istruttore), dovranno essere eseguite le procedure di cui al punto 5.
  • Appena giunti sulla linea di tiro, ogni tiratore deve provvedere a riempire gli appositi registri ai sensi della Legge 110/75.
  • Durante lo svolgimento dei tiri deve, per quanto possibile, essere osservato SILENZIO.
  • Si ricorda che, ai sensi delle vigenti Leggi, il porto o trasporto delle armi è consentito solo a coloro i quali siano in possesso di porto d'arma o carta verde.
  • La trasgressione del presente regolamento dà luogo a sanzioni quali l'allontanamento dalle linee di tiro (temporaneo o permanente), oltre che ad ulteriori eventuali sanzioni penali e/o civili.
DISPOSIZIONI FONDAMENTALI
  • LE ARMI NON SPARANO DA SOLE. Se accade un incidente significa che qualcuno, con un'azione od omissione ha provocato accidentalmente lo sparo.
  • OGNI ARMA E' SEMPRE CARICA. Bisogna imparare a considerare ogni arma come se fosse sempre carica, indipendentemente dal fatto che lo sia veramente.
  • IL DITO SEMPRE FUORI DAL PONTICELLO. Il dito non deve mai essere tenuto sul grilletto, se non nel momento in cui si decide di sparare.
  • LE ARMI NON SI PUNTANO MAI. Se ci abituiamo a non puntare mai le armi contro le persone, eviteremo di colpire nella malaugurata ipotesi che parta accidentalmente il colpo.
  • NON FIDARSI NEPPURE DI SE STESSI. Significa principalmente controllare che l'arma sia stata scaricata ogni volta che la si prende in mano per pulirla, guardarla o passarla ad un'altra persona.




 

 Copyright: Tiro a segno Nazionale - Sezione di Pescia - Presidente Giuseppe Mencarini